1. Permesso internazionale di guida
  2.  / 
  3. Blog
  4.  / 
  5. 10 fatti interessanti sull'Argentina
10 fatti interessanti sull'Argentina
April 05, 2024

10 fatti interessanti sull'Argentina

Fatti rapidi sull’Argentina:

  • Popolazione: Circa 45 milioni di persone.
  • Capitale: Buenos Aires.
  • Lingua ufficiale: Spagnolo.
  • Valuta: Peso argentino (ARS).
  • Governo: Repubblica federale presidenziale.
  • Religione principale: Cattolicesimo romano.
  • Geografia: Situata in Sud America, confina con Cile, Bolivia, Paraguay, Brasile e Uruguay, con paesaggi diversi tra cui la Cordigliera delle Ande, le praterie della Pampa e il deserto della Patagonia.

Fatto 1: l’Argentina è il luogo di nascita del tango

Il tango, ballo appassionato e iconico, è nato in Argentina, in particolare nei vivaci quartieri portuali di Buenos Aires e Montevideo, alla fine del XIX secolo. Nato dalla fusione di influenze africane, europee e indigene, il tango è emerso come riflesso del diverso patrimonio culturale e delle dinamiche sociali della regione. Con i suoi ritmi caratteristici, l’intricato gioco di gambe e l’intimo legame tra i partner, il tango ha guadagnato rapidamente popolarità ed è diventato sinonimo di cultura argentina. Oggi il tango continua ad affascinare il pubblico di tutto il mondo con la sua sensualità, le sue emozioni e la sua ricca tradizione musicale.

Sergio grazioliCC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Fatto 2: l’Argentina è un paese molto tollerante

L’Argentina è ampiamente riconosciuta per la sua posizione progressista sui diritti LGBTQ+ ed è stato il primo Paese latinoamericano a legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Il 15 luglio 2010, il Congresso argentino ha approvato una legge storica che legalizza l’uguaglianza matrimoniale, consentendo alle coppie dello stesso sesso di sposarsi e di godere degli stessi diritti e tutele legali delle coppie di sesso opposto. Questa storica legislazione ha segnato una pietra miliare nella lotta per i diritti LGBTQ+ in America Latina e ha costituito un precedente per altri Paesi della regione.

Fatto 3: l’Argentina ospita una delle autostrade più lunghe del mondo

Una delle autostrade più importanti dell’Argentina è la Strada Nazionale 40 (Ruta Nacional 40 o RN40), la più lunga del Paese e una delle più lunghe a livello globale. La Route Nationale 40, che si estende dal confine settentrionale con la Bolivia fino alla punta meridionale della Patagonia, copre circa 5.194 chilometri di terreno vario, tra montagne, deserti e pianure. Questa iconica autostrada attraversa numerose province, offrendo paesaggi mozzafiato, ricchezza culturale e accesso a varie attrazioni turistiche lungo il suo percorso. La Route Nationale 40 riveste un’importanza significativa per i trasporti, il turismo e la connettività in Argentina, guadagnandosi la reputazione di una delle autostrade più lunghe e panoramiche del mondo.

Nota: se avete intenzione di visitare il Paese, informatevi se è necessaria una patente internazionale in Argentina per guidare.

Dario AlpernCC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Fatto 4: l’Argentina è un importante produttore di vino

L’industria vinicola argentina ha una lunga storia che risale al XVI secolo, quando i colonizzatori spagnoli introdussero per la prima volta la vite nella regione. Oggi l’Argentina è uno dei maggiori produttori di vino al mondo e si colloca tra i primi paesi esportatori di vino a livello globale.

La varietà di uva da vino più famosa in Argentina è il Malbec, che prospera nel terroir unico del Paese, in particolare nella regione di Mendoza. I vini Malbec dell’Argentina sono famosi per il loro colore intenso, i ricchi sapori di frutta e i tannini morbidi. Oltre al Malbec, l’Argentina produce un’ampia gamma di altri vitigni, tra cui Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Chardonnay e Torrontés.

La diversità geografica e climatica dell’Argentina contribuisce al successo enologico del Paese, con vigneti situati in varie regioni, tra cui Mendoza, Salta, San Juan, La Rioja e la Patagonia. Queste regioni offrono una gamma di microclimi e tipi di suolo che consentono ai viticoltori di produrre un’ampia gamma di stili di vino, dai rossi più decisi ai bianchi più freschi.

Fatto 5: L’Argentina ha alte montagne e grandi ghiacciai.

La catena montuosa delle Ande corre lungo il confine occidentale dell’Argentina con il Cile, formando una delle più lunghe catene montuose continentali del mondo. All’interno delle Ande, l’Argentina vanta diverse vette, tra cui l’Aconcagua, la montagna più alta al di fuori dell’Asia, che raggiunge un’altezza di circa 6.960 metri (22.837 piedi) sul livello del mare.

Oltre che per le sue imponenti montagne, l’Argentina è nota per le sue vaste distese di ghiaccio e ghiacciai, in particolare nella regione meridionale della Patagonia. Il campo di ghiaccio della Patagonia meridionale, uno dei più grandi campi di ghiaccio al di fuori dell’Antartide, si estende attraverso le Ande meridionali, coprendo vaste aree di terreno accidentato. All’interno di questa distesa di ghiaccio, il Parco Nazionale Los Glaciares dell’Argentina è rinomato per i suoi ghiacciai iconici, tra cui il famoso ghiacciaio Perito Moreno, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, noto per le sue spettacolari formazioni di ghiaccio e per i drammatici eventi di distacco.

R I O M A N S OCC BY 2.0, via Wikimedia Commons

Fatto 6: Il più grande dinosauro mai trovato è stato trovato in Argentina.

L’Argentina è nota per il suo ricco patrimonio paleontologico e nel Paese sono stati rinvenuti alcuni dei più grandi fossili di dinosauro mai scoperti. Uno degli esempi più notevoli è il Patagotitan mayorum, una specie di titanosauro vissuto nel tardo Cretaceo. Scoperto nella regione della Patagonia, in Argentina, il Patagotitan mayorum misurava, secondo le stime, circa 37 metri di lunghezza e pesava circa 69 tonnellate metriche (76 tonnellate), diventando così uno dei dinosauri più grandi mai esistiti.

La scoperta del Patagotitan mayorum e di altri fossili di dinosauri giganti in Argentina ha contribuito in modo significativo alla comprensione della diversità, dell’evoluzione e del comportamento dei dinosauri durante l’era mesozoica.

Fatto 7: l’Argentina possiede diversi siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Oltre alla splendida natura argentina, ci sono anche siti storici e culturali riconosciuti in tutto il mondo. Tra i siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO in Argentina si annoverano alcuni dei più importanti:

  1. Parco nazionale di Iguazu: Situato nella provincia nord-orientale di Misiones, il Parco Nazionale di Iguazu è famoso per le sue cascate mozzafiato, una delle più grandi e spettacolari del mondo. Il parco è riconosciuto per la sua straordinaria bellezza naturale e la sua biodiversità, che comprende lussureggianti foreste pluviali, una fauna variegata e numerose cascate lungo il fiume Iguazu.
  2. Parco nazionale Los Glaciares: Situato nelle Ande meridionali della Patagonia argentina, il Parco Nazionale Los Glaciares è rinomato per i suoi ghiacciai mozzafiato, le montagne scoscese e la natura incontaminata. Il parco ospita ghiacciai iconici come il ghiacciaio Perito Moreno, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, noto per le sue formazioni di ghiaccio dinamiche e i drammatici eventi di distacco.
  3. Blocco gesuita ed estancias di Córdoba: Questo sito, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, comprende un gruppo di missioni gesuite e di estanci (ranch) situati nella provincia di Córdoba. Il sito riflette l’eredità culturale e architettonica delle missioni gesuite e dell’economia rurale dell’Argentina coloniale durante i secoli XVII e XVIII.
  4. Quebrada de Humahuaca: Situata nella provincia settentrionale di Jujuy, la Quebrada de Humahuaca è una splendida gola montuosa riconosciuta per la sua bellezza paesaggistica, la vivacità delle culture indigene e il ricco patrimonio archeologico. L’area è caratterizzata da formazioni rocciose colorate, villaggi andini tradizionali e antichi siti culturali, che riflettono la sua importanza come paesaggio culturale e via commerciale risalente a migliaia di anni fa.

Fatto 8: La città più meridionale del pianeta si trova in Argentina.

Ushuaia, situata nella provincia argentina della Terra del Fuoco, è ampiamente riconosciuta come la città più meridionale del mondo. Situata sulla costa meridionale dell’Isla Grande de Tierra del Fuego, Ushuaia è incastonata tra i Monti Marziali e il Canale di Beagle. Le sue coordinate geografiche, circa 54,8 gradi di latitudine sud, ne segnano la posizione di insediamento urbano più meridionale, facendole guadagnare il titolo di città “della fine del mondo”. Ushuaia è la porta d’accesso all’Antartide ed è rinomata per i suoi splendidi paesaggi naturali e per le sue avventurose attività all’aperto.

Fatto 9: l’Argentina ha dato i natali ai più grandi giocatori di calcio di tutti i tempi

L’Argentina ha prodotto numerosi giocatori di calcio leggendari, considerati tra i più grandi della storia di questo sport.

Uno dei giocatori di calcio argentini più iconici e celebrati è Diego Maradona. Maradona è venerato per la sua straordinaria abilità, creatività ed estro in campo, oltre che per i suoi notevoli successi sia con il club che con il paese. Ha guidato l’Argentina alla vittoria della Coppa del Mondo FIFA 1986, dove le sue prestazioni gli sono valse il premio Pallone d’Oro come miglior giocatore del torneo. Il famigerato gol della “Mano di Dio” di Maradona e il suo splendido assolo contro l’Inghilterra nella stessa partita sono diventati momenti iconici della storia del calcio.

Un’altra leggenda del calcio argentino è Lionel Messi. Ampiamente considerato uno dei più grandi giocatori di tutti i tempi, Messi ha accumulato numerosi premi e record individuali nel corso della sua illustre carriera. Ha vinto più volte il Pallone d’Oro FIFA e il suo straordinario talento, la sua visione e la sua abilità nel segnare gli sono valsi paragoni con Maradona e altri grandi del calcio.

Oltre a Maradona e Messi, l’Argentina ha prodotto altri calciatori leggendari, tra cui Alfredo Di Stefano, Gabriel Batistuta e Juan Román Riquelme.

Gerd EichmannCC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Fatto 10: Ma lo sport nazionale argentino non è il calcio.

Mentre il calcio (conosciuto come football nella maggior parte del mondo) è incredibilmente popolare e ampiamente seguito in Argentina, lo sport nazionale del Paese è ufficialmente riconosciuto come Pato. Il pato è uno sport tradizionale argentino che combina elementi del polo e della pallacanestro e si gioca a cavallo. Il gioco prevede che due squadre si sfidino per fare gol lanciando una palla attraverso un cerchio verticale mentre sono a cavallo.

Il pato ha profonde radici storiche in Argentina ed è stato ufficialmente dichiarato sport nazionale nel 1953. Ha un’importanza culturale significativa e viene spesso suonato durante i festival, le celebrazioni e le feste nazionali.

Please type your email in the field below and click "Subscribe"
Subscribe and get full instructions about the obtaining and using of International Driving License, as well as advice for drivers abroad